Che film guardo stasera? / What film am i watching tonight? L’albero dei frutti selvatici

Che film guardo stasera? / What film am i watching tonight? L’albero dei frutti selvatici

Articolo in italiano / di Sonia Becattini

L’albero dei frutti selvatici dal titolo originale “Ahlat Agaci”, che significa “Il pero selvatico”, è un film del 2018 diretto da Nuri Bilge Ceylan del quale ha scritto anche la sceneggiatura.

Racconta la storia di un giovane appena laureato che dalla città dove ha completato  gli studi torna nel suo paesino d’origine. E’ un giovane appassionato di letteratura, che aspira a diventare uno scrittore. Ritornato nel villaggio in cui è nato, si mette alla ricerca dei fondi per pubblicare il suo primo libro, cosa che si rivelerà molto difficile in una regione, l’Anatolia, quella del sito archeologico di Troia, che vive essenzialmente di turismo e nella quale sovvenzioni oltre a quelle di carattere informativo, non finanziano. I debiti del padre poi non aiutano, che a causa del gioco d’azzardo, sta lentamente rovinando tutta la sua famiglia. Un momento complicato per il ragazzo dove le scelte per un futuro migliore sono ostacolate da un presente e un passato con cui dovrà fare i conti.

Uno sguardo contemporaneo della Turchia di periferia, con diverse generazioni a confronto, in un paese in bilico fra tradizioni e modernità. Una realtà immobile e spaventata dal cambiamento, dove le vicende personali, soprattutto tra padre e figlio e la sua voglia di riscatto, si mescolano ad argomenti politici e sociali che danno al film una lettura più ampia, ma in tono leggero, in alcuni passaggi  divertente, in altri malinconico, in altri irritante. I dialoghi però sono veramente belli, ricchi di spunti di riflessione. Un film bello, fatto bene, le scene degli interni spesso introspettive e conflittuali contrastano con gli esterni di una leggerezza stilistica notevole.

Non vi spaventate per la lunghezza, si lascia guardare bene.
Buona visione!

Informazioni
Il regista Nuri Bilge Ceylan  vinse la Palma d’Oro nel 2014 con “Il regno d’inverno – Winter Sleep” e Gran Premio Speciale della Giuria per “C’era una volta in Anatolia” nel 2011.

Molto apprezzato dalla critica, “L’albero dei frutti selvatici” partecipò per la Palma d’oro al festival di Cannes del 2018 e venne selezionato per competere per l’Oscar 2019 con la candidatura come miglior film straniero.

Condividi sui social