‘Artigiani di Toscana’, in edicola e in libreria la nuova Guida di Repubblica

‘Artigiani di Toscana’, in edicola e in libreria la nuova Guida di Repubblica

Articolo in italiano
di Elisabetta Failla

Un viaggio fra i laboratori degli artigiani e tutto ciò che c’è da vedere e fare nei dintorni. “Artigiani di Toscana” è una guida che vuole essere la chiave per visitare la Toscana, con tutte le sue eccellenze enogastronomiche, partendo proprio dallo shopping nelle varie botteghe. Il volume è stato realizzato da Repubblica grazie a un’idea di Toscana Promozione Turistica.

“Ognuno, quando pensa alla Toscana, ha in mente un’immagine precisa: un paesaggio, una sfumatura di colori, un monumento, un sapore, un oggetto: tutto parla di storia, di tradizione, di unicità e l’artigianato, se ci pensiamo, attraversa trasversalmente ogni elemento. E come Regione Toscana siamo ben consapevoli che è fondamentale valorizzare le attività artigiane – ha detto l’assessore alle Attività produttive e al Turismo Leonardo Marras –, abbiamo investito nella conoscenza e nella formazione perché sempre più ragazzi potessero interessarsi ai vecchi mestieri ed apprendere da mastri artigiani qualificati. Credo che il grande lavoro che stiamo facendo sul turismo slow passi inevitabilmente anche dall’esaltazione dell’artigianato”.

“L’artigianato come motivazione di viaggio, patrimonio di identità culturale della Toscana, dove la visita della bottega artigiana si concretizza in esperienza turistica, conoscenza dell’identità territoriale e dei suoi antichi mestieri – spiega Francesco Palumbo direttore Toscana Promozione Turistica – I luoghi della Toscana non sono solo destinazioni turistiche, ma hanno una dimensione complessa fatta di mondi, culture, stili di vita, valori immateriali, capacità produttiva. Il visitatore è direttamente coinvolto e desideroso di partecipare personalmente alle tradizioni artistiche e artigianali attraverso una narrazione continua di questa sorprendente ricchezza: creazioni uniche e preziose di veri e propri artisti, alle quali ci si avvicina diventandone protagonisti dopo essersi riempiti gli occhi di Toscana”.

“Appena si tornerà a viaggiare in libertà – sottolinea il direttore delle Guide di Repubblica, Giuseppe Cerasa – si scoprirà che le bellezze italiane staranno in cima ai nostri pensieri e ai nostri sogni rilassanti. In Toscana quando parli di artigianalità si aprono praterie. Si scoprono tesori di quella paziente arte che si tramanda spesso da generazioni e che si sposa con un intero territorio portandosi dietro storia, dettagli, identità non clonabili. Ecco perché ci piace molto chiudere l’anno alla scoperta di questo straordinario mondo che ruota attorno ai migliori artigiani di Toscana. Artigiani come sapienza, artigiani come bellezza, artigiani come storie irripetibili e originali, artigiani come obbiettivo dei nostri viaggi del 2021. Sperando che siano tanti. Sperando che siamo sereni”.

Il volume “Artigiani di Toscana” prende in esame 117 realtà artigiane sparse per tutta la regione, di ognuno si racconta la storia e si danno informazioni sui prodotti, sugli orari e su laboratori, workshop o visite guidate. La guida divide gli artigiani in tre grandi macroaree: artigianato artistico, moda e complementi d’arredo. Ad ogni artigiano si affiancano i consigli su dove mangiare, dove dormire e cosa comprare nei pressi della bottega (con 351 indirizzi selezionati). Così che a fianco allo shopping l’esperienza si completi con un buon ristorante, un hotel dove riposare e prodotti tipici da acquistare.

La Guida è disponibile in edicola e in libreria.

Condividi sui social