Sapete cos’è il soutache? Stefania Cambule trasforma questa antica tecnica in splendidi gioielli artigianali che richiamano i colori della sua terra, la Sardegna

Sapete cos’è il soutache? Stefania Cambule trasforma questa antica tecnica in splendidi gioielli artigianali che richiamano i colori della sua terra, la Sardegna

Articolo in italiano
di Sonia Becattini

In questa intervista scopriamo una realtà artigianale e di manifattura davvero eccellente, di una  designer di gioielli che realizza accessori da donna molto originali ed eleganti. Stefania Cambule, con il suo brand Cams Jewerly ha dato vita a uno stile originale, diverso, e nello stesso tempo molto classico, che unisce un’antica tecnica di lavorazione ai colori e alla tradizione Sarda.

Allora, Stefania, da tempo realizzi gioielli con la tecnica del soutache, realizzando manufatti artigianali davvero molto belli e originali. Sono molto curiosa di approfondire questa tecnica di lavorazione. Ci racconti cos’è e perché  ti sei avvicinata a questo mondo?

Da  circa 5 anni mi sono dedicata alla lavorazione artigianale del soutache. Sono da sempre appassionata di arte e design in tutte le sue espressioni, specializzata in graphic design e digital arts. Ho scoperto il soutache per caso, vedendo altre lavorazioni ed ho iniziato a studiarci su per hobby. Col tempo avendo perfezionato la tecnica e cercato un mio stile, ho creato un mio brand: Cams Jewelry.

Il soutache è una antica tecnica russa molto usata  per le decorazioni dei sontuosi abiti degli zar e delle uniformi militari. In particolare per la realizzazione degli alamari.

La mia ricerca si è orientata, oltre che ad acquisire la tecnica artigianale, a sviluppare forme nuove ed elementi innovativi, che conferissero una nuova identità ad una lavorazione molto elegante ma rigida ed estremamente ripetitiva. Mi sono ispirata alle forme degli elementi naturali del mediterraneo, alle piante, al mare e ai colori della mia terra: la Sardegna.

Rispetto al tradizionale uso del soutache come elemento decorativo originario di alcuni abiti Russi, come sei riuscita a differenziarti e trovare il tuo stile? Come ti è venuta l’idea di realizzare con questa tecnica dei gioielli contemporanei?

Ho ripensato completamente il design, stravolgendo gli elementi caratteristici e ridondanti del soutache, ho cercato di dare un carattere ed uno stile diverso ai gioielli. La ricerca si può individuare nella novità delle forme e nella fantasia dello sviluppo delle stesse con richiami forti ad elementi naturali, nella rivoluzione  della specularità e ripetitività degli elementi classici.

In questa ricerca si sviluppa un sentimento che passa e si trasmette alle creazioni sì attraverso una esperta manualità, ma parte dal grande amore per quello che si realizza con un’artigianalità esperta. Ogni gioiello è creato con una ricerca arricchita dall’estro artistico. Alcuni elementi sono fortemente legati alle mie origini sarde, sia nella proposta cromatica che nella composizione e  nel carattere.

Nei tuoi gioielli oltre ai fili colorati ci sono anche molte pietre, perle, cristalli e tessuti, che impreziosiscono ulteriormente il manufatto. Che materiali usi solitamente?

Per le mie creazioni scelgo materiali di alta qualità per garantire durata nel tempo a gioielli delicatissimi. L’uso di piattine in seta rende i colori  brillanti ed eleganti, le perle Swarovski, pietre dure o elementi in argento donano al gioiello una raffinatezza ed una luminosità che resta inalterata con una apposita conservazione. Le parti metalliche per le chiusure o altri inserti sono testate per le allergie e sono selezionate in base alla certificazione CE del prodotto: i metalli e le leghe metalliche anallergiche devono infatti rispettare i parametri imposti dalla normativa europea. 

Le tue creazioni sono tutte interamente fatte a mano? Si può dire che ogni creazione è unica?

Si, sono quasi sempre pezzi unici. Il mio obiettivo e i miei progetti mirano a conferire maggior unicità a donne che già si distinguono nel loro stile, donne non omologate,  che non potrebbero mai, in nessun caso, ritrovarsi allo stesso matrimonio con lo stesso abito! Donne che amano non passare inosservate per un particolare unico, espressione del loro carattere e del loro stile inconfondibile.

La tua origine Sarda, la profonda cultura e tradizione della tua regione, quanto influenza le tue creazioni?

Il richiamo alla mia isola:  la Sardegna,  si ritrova soprattutto nella proposta di forme fantasiose ed accostamenti di perle molto grandi a piccolissime che creano movimenti eccessivi come i forti venti che spirano sull’isola da tutte le direzioni creando un paesaggio particolare. Colori che si rifanno alle decorazioni accese e luminose dei corpetti femminili nei costumi tipici del folclore sardo.

Stefania, qual è la tua cliente ideale? Di solito cosa attrae maggiormente una donna ad acquistare le tue creazioni?

I gioielli Cams sono accessori che donano carattere anche con un look lineare e semplice. L’accessorio prevale decisamente sull’abito, personalizza con un pezzo unico un look che senza potrebbe confondersi con mille altri. Richiami liberty e floreali, con la ricchezza di colori e sfumature, propongono una risposta a temi ambientali attuali, con forme importanti che comunicano il bisogno di accessori simbiotici con la natura e i suoi elementi. Le superfici brillanti e i colori delle piattine di soutache ripropongono un ambiente pulito e sostenibile.

Dove possiamo trovare i tuoi splendidi oggetti?

https://www.camsjewelry.com
Instagram  https://www.instagram.com/cams_stefaniacambule
FB https://www.facebook.com/camsjewels/

Attualmente sono in vendita presso Farmasinara – via Garibaldi, 2 – Cagliari

Ci sono progetti per il futuro? Non so, per esempio, vuoi sperimentare nuove tipologie di accessori o stai studiando nuove tecniche di realizzazione?

Attualmente mi propongo di realizzare sempre oggetti non visti, originali, ricerco continuamente elementi diversi da incastonare nelle piattine. In futuro mi piacerebbe addentrarmi nelle decorazioni vere e proprie dell’abbigliamento o creare con questa tecnica corpetti e gilè preziosi, accessori intercambiabili da inserire negli abiti, ma tutto ciò è ancora un’idea che per uno sviluppo richiede approfondite ricerche nel settore, in modo da poter proporre  una rielaborazione sempre all’insegna dell’originalità.

Condividi sui social