Riaprono a Firenze le Gallerie degli Uffizi

Riaprono a Firenze le Gallerie degli Uffizi

Articolo in italiano
di Redazione

Le Gallerie degli Uffizi riaprono al pubblico. Martedi 27 aprile torna accessibile il Giardino di Boboli mentre il  4 maggio, riapriranno gli Uffizi, con 14 nuove sale dedicate alla pittura del Cinquecento fiorentino, romano ed emiliano, e Palazzo Pitti.
Il Giardino di Boboli sarà accessibile attraverso l’ingresso di Palazzo Pitti. Sarà aperto tutti i giorni della settimana (ad eccezione del primo e l’ultimo lunedì del mese) dalle ore 8,15 alle 18,30 (ultimo ingresso alle ore 17,30). Nel rispetto delle norme, Grotta Grande e Museo delle Porcellane rimarranno chiusi. La Botanica Superiore, con il suo tesoro di piante acquatiche, sarà aperta ogni mattina da lunedì a venerdì in orario 9-13.La Galleria degli Uffizi riaprirà il 4 maggio dalle 8,15 alle 18,30, con ultimo ingresso consentito un’ora prima della chiusura. Ad aprire il portone del museo, martedi 4 maggio, sarà il direttore Eike Schmidt. Agli Uffizi, oltre all’ordinario percorso di visita, ora ampliato con 14 nuove sale del primo piano dedicate alla pittura del Cinquecento fiorentino e romano, sarà accessibile, al piano ammezzato la mostra di scultura romana dedicata alla figura della donna in età imperiale ‘Imperatrici, matrone, liberte’, prorogata dall’originale termine del 9 maggio fino al 13 giugno. La mostra di arte contemporanea a tema dantesco ‘In-Versi’ con opere di Giuseppe Penone, prenderà invece avvio il 29 giugno.
A Palazzo  Pitti riapriranno, a partire dal 4 maggio, Galleria Palatina, Galleria di Arte Moderna e Tesoro dei Granduchi, dalle 13,30 alle ore 18,30. L’ultimo ingresso consentito sarà un’ora prima della chiusura. In Galleria Palatina sarà visitabile, la mostra “Leone X torna a Firenze”, dedicata al capolavoro di Raffaello nella sala delle Nicchie fino al 27 giugno.

Come di consueto visto il periodo, varranno tutte le norme nazionali e regionali per contrastare la diffusione del coronavirus. In particolare, si rammenta che è vietato l’ingresso a persone con la temperatura corporea oltre 37,5 gradi; è obbligatorio l’utilizzo della mascherina durante tutta la permanenza negli spazi di visita; è necessario mantenere la distanza interpersonale di almeno 1,80 m; sono vietati assembramenti di ogni genere; i gruppi non possono eccedere il numero di 10 persone, e sono tenuti a rispettare sempre la distanza interpersonale di 1,80 m; le guide turistiche devono sempre utilizzare il sistema whisper (microfono e auricolari), indipendentemente del numero dei componenti del loro gruppo.
Infine, in base alle ultime disposizioni normative, per entrare nel giardino di Boboli, alla Galleria degli Uffizi e a Palazzo Pitti durante il weekend (sabato e domenica), è necessario prenotare con un giorno di anticipo rispetto alla visita. Tutte le informazioni su https://www.uffizi.it/biglietti o al numero 055294883.

Condividi sui social