Windows 11 segna l’inizio di una nuova era per i personal computer

Windows 11 segna l’inizio di una nuova era per i personal computer

Articolo in italiano
di Andrea Ceccherini

Nella mia esperienza ho “coperto” ogni lancio di Windows a partire da Windows 95….e Windows 11 potrebbe essere il più significativo, dall’introduzione “iconica” del primo sistema operativo GUI di Microsoft.

Il mondo è cambiato molto da quel lancio nel 1995:  anche Microsoft lo ha fatto, e questa sarà la prima versione principale di Windows concepita e lanciata sotto Satya Nadella. Windows 11 mostra un enorme cambiamento di focus rispetto alle precedenti versioni e praticamente assicura che gli errori di Windows Vista e Windows 8 non si ripeteranno, almeno non sotto l’attuale leadership. Suggerisce anche un percorso verso la prossima versione di Windows, che per ora chiameremo Windows 12, che potrebbe essere ancora più innovativo.

Perché Windows 11 sarà molto apprezzato?

Nel primo decennio di questo secolo abbiamo avuto una marea di versioni di Windows; a partire da Windows 2000 e il disastroso Windows Millennium, a Windows XP, il disastro ferroviario che è stato Windows Vista e Windows 7. Poi, alla fine del 2012, è uscito Windows 8. Successivamente, nel 2015, poco dopo che Satya Nadella ha assunto il controllo, Windows 10.

Windows 11 considerando l’andamento di questa “mentalità” in casa Microsoft, dovrebbe essere davvero pessimo. Voglio dire, Windows XP era buono, Windows Vista era cattivo, Windows 7 era buono, Windows 8 era terribile e Windows 10 era buono. Con tutte quelle “brutte versioni”, il problema era che ognuna sembrava cercare di soddisfare qualche ideale esoterico, mentre le versioni successive erano strettamente focalizzate sulla correzione dei problemi rilevati nelle precedenti. Quindi il problema ricorrente era una strategia mal concepita per cambiare il sistema operativo (poco buono) seguita da una strategia strettamente focalizzata per riparare ciò che era “andato male”. I prodotti fissi erano solidi perché i loro obiettivi erano ben definiti. I prodotti “poco buoni” hanno fallito perché i loro obiettivi erano mal definiti.

Windows 11 dovrebbe essere di nuovo un prodotto “mal concepito” con un obiettivo difficile da comunicare, ma non lo è. Il motivo per cui non lo è? Sotto Satya Nadella, Microsoft ha compiuto un duro lavoro per concentrarsi e migliorare le esigenze e le esperienze dei clienti. In un certo senso, questo porta Windows 11 allo stesso livello di cui godono Windows XP, Windows 7 e Windows 10. Ha concentrato lo sforzo sulla correzione delle cose…… cose che hanno infastidito gli utenti e in generale l’aggiornamento di parti critiche del sistema operativo. Queste parti critiche sono la sicurezza e l’interfaccia utente (UI).

Windows 11 è un aggiornamento gratuito a qualsiasi sistema Windows 10 legale che lo supporterà. Microsoft continuerà a supportare Windows 10 fino al 2025 e, per allora, l’hardware non conforme dovrebbe essere obsoleto o non funzionare più. Windows 11 è progettato inoltre per aiutare con la produttività. Il capo di Microsoft Windows e dei dispositivi Panos Panay ha indicato l’obiettivo di questa offerta come la “costruzione di una casa sicura”: Windows 11 è la prima versione della piattaforma progettata, almeno in parte, per adattarsi al tuo modo di lavorare, non per costringerti a cambiare il tuo modo di lavorare per adattarlo al nuovo sistema operativo.

Questa mossa per “adattarsi a te” fa parte di un cambiamento del settore molto più significativo, legato all’emergere dell’intelligenza artificiale, capovolgendo i playbook del computer e creando sistemi che si adattano ai loro utenti. Questa attenzione sta rompendo la pratica in vigore dall’inizio dell’era informatica; quella in cui gli utenti che devono imparare ad adattarsi ai propri computer.

I punti salienti di Windows 11 includono un “solido colpo” al modello di Apple di monetizzare tutto, anche il lavoro degli altri. Apple è attualmente citata in giudizio per esigere entrate per se stessa generate dagli sviluppatori di app. Microsoft consente agli sviluppatori di app di conservare i soldi guadagnati che, a loro volta, dovrebbero consentire agli sviluppatori di pagare meglio i propri dipendenti e finanziare titoli migliorati in futuro. Microsoft ha riconosciuto che se i suoi sviluppatori non hanno successo, non avrà successo. Quindi parte dell’attenzione di Microsoft sarà quella di assicurare che i suoi sviluppatori si trovino bene sulla piattaforma. Windows 11 avrà accesso non solo ai titoli Windows, ma anche tramite il bridge Intel (che funzionerà anche sui sistemi AMD e Qualcomm) fornirà il supporto completo delle applicazioni per le app Android. La funzione Auto HDR di Xbox fornirà maggiori dettagli per i giochi e supporto completo per Xbox Game Pass, il servizio di gioco simile a Netflix di Microsoft. Migliore integrazione con il motore di acquisto di film e programmi TV (che ha prezzi simili a quelli di Amazon per il noleggio e l’acquisto) e miglioramenti per prodotti come Microsoft Teams per migliorare l’usabilità (rendere più facile identificare e correggere quegli errori fastidiosi come parlare con il microfono spento ).

Ci sarà anche una bella funzionalità che permetterà di dare la mancia agli autori locali, aiutandoli a coprire i loro costi e sostenendo i loro sforzi; e piccoli tocchi come app che corrispondono al tuo tema di Windows e la possibilità di dettare il testo, dove la punteggiatura, i paragrafi e la struttura delle frasi vengono modificati automaticamente in tempo reale.

Windows 11 sarà progettato come una fase di creazione per coloro che desiderano utilizzarlo per costruire un domani migliore; una piattaforma che assicura l’agenzia in modo che gli sviluppatori possano mantenere più di ciò che guadagnano, adattarsi alle tue esigenze e servire la società, non diventare un impedimento per quella società.

Ma penso che questo sia solo l’inizio di una tendenza. Windows 12, che dovrebbe apparire tra il 2025 e il 2030, dovrebbe portare questo concetto molto oltre con l’intelligenza artificiale incorporata e le capacità di riconfigurazione dinamica che non solo si adatteranno al modo in cui lavori generalmente, ma a come le tue esigenze cambiano nel corso della giornata. Le interfacce vocali avanzate ti permetteranno di dirigere il tuo PC dall’altra parte della stanza; ti chiederà di rispondere ai messaggi e suggerirà risposte che puoi modificare o approvare; ti aiuterà a elaborare le idee e iniziare la sua evoluzione in più un compagno di vita che uno strumento. Inoltre, estrarrà sempre più le sue funzioni avanzate dal cloud fino a quando, in una data futura, diventerà semplicemente la tua interfaccia pubblica per una nuova ricchezza di capacità a bassa latenza, alte prestazioni e cloud legate al più sottile dei dispositivi hardware connessi.

Con Windows 11 inizia il viaggio di Microsoft e il nostro viaggio verso una nuova era dell’informatica. I computer si adattano a noi, diventano più simili a compagni e aiutanti, iniziano il nostro percorso verso versioni future che porteranno questo concetto verso interfacce uomo/macchina più strette e un futuro più sinergico.

Sarà una corsa emozionante!

Condividi sui social