Che film guardo stasera? Richard Jewell

Che film guardo stasera? Richard Jewell

Articolo in italiano
di Sonia Becattini

Richard Jewell è un film del 2019 diretto da Clint Eastwood, basato sulla vera storia dell'”eroe di Atlanta”e ispirato da un articolo del 1997 di Marie Brenner su Vanity Fair. Il film prende il nome dal personaggio protagonista. Un film che attinge totalmente dalla realtà e Clint Eastwood ce lo racconta magistralmente, in modo coinvolgente, dirigendo gli attori davvero bene, i cui ruoli, non facili, ci arrivano in modo efficace e veritiero, tanto da ricevere diverse candidature importanti.
Richard Jewell  è un uomo normale, una guardia della sicurezza con problemi di sovrappeso e di diabete. Vive ancora con sua madre, una persona per bene, un uomo semplice, che lavora e che ha il sogno di diventare poliziotto.
Un giorno, mentre svolgeva il suo lavoro, precisamente il 27 luglio del 1996 durante le Olimpiadi di Atlanta, notò uno zaino sospetto, dove un attentatore – che poi si scoprì essere Eric Rudolph – aveva preparato una bomba che potenzialmente avrebbe potuto uccidere molte persone. Jewell coraggiosamente riuscì ad evitare la strage dando l’allarme e aiutando molte persone ad allontanarsi. Inizialmente viene considerato  un eroe per poi essere gettato in un tempo rapidissimo nella gogna mediatica col supporto dell’FBI che lo sospettavano colpevole dell’attentato. Pensate voi in che incubo si è ritrovato quest’uomo! Un incubo che è durato diversi mesi, aiutato e sostenuto da pochissime persone.
Da eroe a sospettato, il pregiudizio, la gogna pubblica, la persecuzione mediatica, l’accanimento cieco dell’FBI per poi arrivare alla verità processuale. Bel film.
Buona visione!

 

Curiosità
Richard Jewell conta fra i suoi produttori Leonardo DiCaprio e Jonah Hill.

Il 27 luglio – al Centennial Olympic Park di Atlanta ebbe luogo il primo di una serie di attentati organizzati dal suprematista bianco e cattolico Eric Rudolph. La sua volontà era di colpire “gli ideali del socialismo globale” sostenuto dai giochi olimpici, che quell’anno avevano scelto come colonna sonora  Imagine di John Lennon. In una sua dichiarazione successiva, Rudolph affermò che attraverso gli attentati voleva  “confondere, fare arrabbiare e imbarazzare il governo di Washington agli occhi del mondo per il suo abominevole ruolo nella somministrazione dell’aborto su richiesta”, e che l’obiettivo era “fare cancellare i Giochi, o almeno creare uno stato di insicurezza per svuotare le strade intorno all’evento, per colpire i grandi capitali investiti”. Il risultato di quella bomba fu un morto e centoundici feriti e le Olimpiadi vennero svolte regolarmente e il flusso delle persone non subì alcun calo. Eric Rudolph venne catturato e arrestato nel 2003.

 

Riconoscimenti
2020 Premi Oscar – Candidatura per la migliore attrice non protagonista a Kathy Bates

2020 Golden Globe – Candidatura per la miglior attrice non protagonista in un filma Kathy Bates

2020 National Board of Review Awards – Migliori dieci film dell’anno, Miglior attrice non protagonistaa Kathy Bates, Miglior performance rivelazione a Paul Walter Hauser

2021 David di Donatello – Candidatura per Miglior film straniero

Condividi sui social