Science & technology

Articolo in italiano
di Sonia Becattini

LA SOSTENIBILITÀ DELLA GESTIONE IRRIGUA IN AGRICOLTURA IN TERMINI DI RISPARMIO ENERGETICO ED ECONOMICO

L’acqua è un bene insostituibile per la vita umana e per quella degli ecosistemi, è un bene preziosissimo ed è fondamentale anche nell’impiego delle attività produttive sul territorio, che ne richiedono quantità rilevanti. Il settore agricolo è uno dei principali utilizzatori di questa risorsa. Un uso non sostenibile dei suoli causa una inevitabile degradazione dell’ambiente, mentre un uso sostenibile automaticamente diventa una fondamentale azione di prevenzione pur mantenendo alta la qualità delle colture.
Da non trascurare inoltre che l’Indice di Aridità (IA) – cioè il rapporto tra precipitazione ed evapotraspirazione potenziale, negli ultimi 40 anni, ha subito un peggioramento e questo si deve alla riduzione delle precipitazioni e all’aumento dell’evapotraspirazione delle colture.

Per tale ragione la valutazione nel tempo del cambiamento climatico può svolgersi solo attraverso lo studio di un monitoraggio integrato dell’ambiente, attuabile grazie a strumenti metodologici capaci di trasformare i dati raccolti in informazioni preziose sul grado di vulnerabilità e quindi in strumenti di supporto alle decisioni. Una gestione razionale dell’irrigazione è diventata una condizione essenziale per migliorare gli standard qualitativi delle moderne aziende agricole. Di fondamentale importanza è il monitoraggio continuo della quantità di acqua effettivamente scambiata dal suolo alla pianta.

L’irrigazione è divenuta sempre più una pratica agricola fondamentale e in molti casi essenziale, per ottenere produzioni quantitativamente e qualitativamente valide e rendere la gestione dell’azienda agricola economicamente conveniente e sostenibile.

A tal proposito abbiamo chiesto all’Ing. Antonio Manes, CEO dell’azienda Netsens, azienda leader italiana di sistemi di monitoraggio ambientale, come le loro tecnologie avanguardistiche e in continua evoluzione si applicano in agricoltura e quali benefici si possono trarre dal loro utilizzo.

Antonio Manes ci spiega che  – “La nostra tecnologia WiSense 2.0 è un sistema completo di monitoraggio ed automazione  adatto a tutte le principali coltivazioni irrigue e compatibile con tutti i principali tipi di impianto di irrigazione. Il nostro sistema consente una significativa riduzione dei volumi irrigui e una maggiore qualità del prodotto. Questo è possibile grazie ai nostri sensori di umidità del suolo TerraSense FDR, che permetteranno di mantenere un livello ottimale di umidità del terreno in modo uniforme, riducendo significativamente tutti i costi vivi come acqua, gasolio e usura degli impianti. I turni irrigui possono essere programmati via web, dal nostro software cloud LiveData, e possono essere correlati con i sensori suolo (anche wireless con la tecnologia Netsens IoT), con la pioggia o con l’evapotraspirazione, in modo da adattarsi automaticamente alle condizioni in campo. “

Abbiamo poi chiesto all’Ing. Antonio Manes quali sono le attività effettive che svolge la Netsens oltre a fornire la tecnologia necessaria, perché spesso può capitare, soprattutto per piccole-medie aziende agricole di aver bisogno di un supporto continuativo e se queste tecnologie e servizi hanno dei costi accessibili.
Antonio Manes ci risponde che – “nonostante l’utilizzo di questo tipo di sistemi sia ormai alla portata di tutti, il tempo a disposizione per analizzare e comprendere i dati è sempre troppo poco, ed è quindi consigliabile utilizzare consulenti agronomici specializzati oppure i software di consiglio irriguo (DSS) che svolgono una funzione di elaborazione automatica dei dati di campo restituendo direttamente la durata ottimale dei turni irrigui; questi software, alcuni già compatibili con la piattaforma LiveData di Netsens, possono inoltre aiutare il lavoro degli agronomi, senza volersi sostituire alla loro esperienza.

Inoltre, è fondamentale prevedere un piccolo budget annuale per le attività di manutenzione e revisione: così come tutti  noi portiamo ogni anno l’auto in officina per “fare il tagliando”, così consigliamo ai Clienti di contattarci per effettuare le necessarie manutenzioni prima dell’inizio della stagione, per evitare che piccoli inconvenienti portino a pesanti problemi operativi nei mesi di utilizzo più intenso.

Negli ultimi anni i costi sia di acquisto che di esercizio di questi impianti sono diminuiti e sono ormai alla portata anche delle aziende medio piccole: inoltre gli incentivi previsti per il settore agro-alimentare (tra cui il programma “Agricoltura 4.0”) sono un utile aiuto per supportare le aziende ad investire in tecnologie e sostenibilità.“

In un momento storico come questo, in cui le risorse finanziarie sono limitate è opportuno ottimizzare gli investimenti e una maggiore attenzione alla gestione di questa risorsa potrebbe rappresentare la strategia più efficace. La tecnologia ce lo permette e ci sono aziende specializzate come la Netsens in grado di supportare nel migliore dei modi tali necessità. Essere sostenibili e risparmiare in termini economici è possibile!

 

>> All Science & technology category

Condividi sui social